Genitori con i loro figli con in mano un cartello con la scritta “I soldi delle nostre tasse stanno uccidendo ragazzi come me” durante una protesta ad Arlington, in Virginia, il 9 dicembre 2023.

Foto: Probal Rashid/LightRocket tramite Getty Images

Al termine del 2023Mi sono chiesto: quanti soldi sto contribuendo, personalmente, all’occupazione israeliana dei territori palestinesi e al suo attacco a Gaza?

L’assalto israeliano a Gaza lanciato dopo gli attacchi di Hamas del 7 ottobre ha finora ucciso più di 20.000 palestinesi a Gaza, tra cui migliaia di bambini e oltre 100 giornalisti. Quasi il 90% dei residenti del territorio sono stati sfollati ed è stata definita “una delle guerre più distruttive di questo secolo”.

Quindi quanto ho contribuito per creare questo inferno sulla terra?

La migliore risposta che ho trovato è $ 150.

Esistono due modi per considerare questo numero.

Il primo è che si tratta di una somma di denaro relativamente piccola. Un’altra è che gli Stati Uniti sono così sorprendentemente ricchi e potenti che noi, come Paese, possiamo infliggere una brutalità schiacciante agli altri e a malapena notiamo come individui. Questo è, in parte, ciò che rende l’importo in dollari del mio contributo particolarmente terrificante.

Cosa danno gli Stati Uniti a Israele

In ogni caso, $ 150 è necessariamente una stima. Potrebbe essere più o meno. Esaminiamo come sono arrivato alla figura.

Per cominciare, i sostenitori della moderna teoria monetaria direbbero che il governo non ha bisogno di tassare nessuno per spendere. Credo che questo sia corretto. Questo è uno dei motivi per cui la nozione di “denaro dei contribuenti” è un pericoloso malinteso: ciò di cui stiamo parlando è in realtà “denaro pubblico” – non appartiene solo ai contribuenti. Per i nostri scopi, tuttavia, queste sono distinzioni senza differenza.

Successivamente, dobbiamo considerare quanti soldi ha speso il governo federale nel 2023, e in cosa. L’anno fiscale federale 2023 si è concluso il 30 settembre, ma suppongo che i numeri dell’anno fiscale 2023 siano uguali all’anno solare 2023.

Nel 2023, il governo ha speso circa 6,3 trilioni di dollari. Di questi, circa 1,4 trilioni di dollari rappresentano il costo della previdenza sociale, che ha le proprie fonti di entrate dedicate, per lo più imposte sui salari. Quindi, 0,8 trilioni di dollari sono stati spesi per Medicare, circa la metà dei quali proviene da entrate generali. Quindi diciamo che la spesa federale totale che deve essere finanziata da fonti non dedicate è di 4,5 trilioni di dollari (6,3 trilioni di dollari meno 1,4 trilioni di dollari meno 0,4 trilioni di dollari). Questo non è esattamente giusto per varie ragioni complicate, ma è abbastanza vicino.

L’aiuto totale che gli Stati Uniti forniranno a Israele nel 2023 e all’inizio del 2024 sarà di circa 18 miliardi di dollari. (Si tratta dei 3,8 miliardi di dollari in normali aiuti annuali, più 14,5 miliardi di dollari in aiuti supplementari approvati dalla Camera e che saranno sicuramente approvati presto dal Senato.)

Se vuoi, potresti sostenere che Israele usa questo per cose diverse dall’attacco a Gaza e dalla sua più ampia occupazione delle terre palestinesi. Ma applichiamo, nel nostro esperimento mentale, la logica distorta delle leggi statunitensi contro il sostegno materiale: tutto il denaro è fungibile, vale a dire che anche se Israele non spende tutto il denaro statunitense uccidendo i palestinesi, quelle altre spese liberano denaro. indirizzare verso quello scopo.

È anche vero che gli Stati Uniti sostengono le azioni di Israele in modi diversi dagli aiuti diretti che costano anche denaro: proteggendo Israele presso le Nazioni Unite, inviando i gruppi d’attacco Dwight D. Eisenhower e Gerald R. Ford Carrier nel Mediterraneo, ecc. chiamalo un lavaggio e usa semplicemente il numero di 18 miliardi di dollari.

Quei 18 miliardi di dollari rappresentano lo 0,4% di 4,5 trilioni di dollari.

Quello che do a Israele

I 4,5 trilioni di dollari di esborsi provengono da varie fonti, principalmente imposte sul reddito, imposte sulle società e prestiti.

Pagherò circa 27.000 dollari in imposte federali sul reddito per il 2023. Ho anche acquistato titoli di stato: il massimo consentito di 10.000 dollari in obbligazioni I protette dall’inflazione.

Il mio 401 (k) e i fondi comuni di investimento probabilmente hanno acquistato anche alcune obbligazioni federali. E sicuramente parte del peso delle imposte sulle società è ricaduto su di me, anche attraverso la mia 401 (k) e i fondi comuni di investimento. Quindi, ho pagato alcuni costi fiscali che le aziende potevano trasferire ai consumatori. Ma non c’è modo di calcolare tutto questo, e in ogni caso si trattava sicuramente di una piccola somma. Quindi aggiungiamo semplicemente i $ 27.000 ai $ 10.000 e diciamo che ho contribuito con un totale di $ 37.000 su quei $ 4,5 trilioni.

Quattro decimi di percentuale di 37.000 dollari equivalgono a circa 150 dollari.

Ecco qua. Questo è il mio contributo monetario alla straordinaria brutalità dell’occupazione israeliana e della sua guerra a Gaza.

Puoi calcolare il tuo contributo se lo desideri: aggiungi le tue imposte sul reddito a tutte le obbligazioni federali acquistate quest’anno e moltiplica quel numero per 0,004. È facile, ma non molto divertente.

A quel punto potresti chiederti: cosa posso fare al riguardo, oltre a cercare di fermare questa guerra?

C’è una lunga storia di resistenza fiscale in America. Tuttavia, la tecnologia ha reso più semplice per il governo tenere traccia di dove sono tutti i tuoi soldi e, se ti rifiuti di pagare le tasse, alla fine sequestrerà ciò che devi dai tuoi conti bancari. Probabilmente finirai anche tu in prigione.

In teoria si può anche votare per i candidati contro la guerra nel 2024, ma spesso non ce ne sono. E anche se vincessero, non entrerebbero in carica per più di un anno, troppo tardi per fare la differenza nella guerra attuale. Nonostante l’impopolarità del trattamento riservato da Israele ai palestinesi e le crepe che cominciano a manifestarsi nella coalizione democratica, la lobby filo-israeliana e il sostegno bipartisan a Israele rimangono forti a Washington, dove viene stabilita la politica estera.

Quindi non so quale sia la risposta. Se lo capisci, per favore fammi sapere.

Origine: theintercept.com



Lascia un Commento