L’annuncio arriva nel contesto di notizie di ripetuti attacchi israeliani al principale centro medico dell’enclave palestinese

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riferito domenica di una perdita di comunicazione con i suoi punti focali presso il più grande ospedale di Gaza, Al Shifa. Israele ha preso di mira la struttura, sostenendo che Hamas la usa come centro di comando per attività terroristiche.

Secondo la dichiarazione dell’OMS, il personale avrebbe potuto “si sono uniti a decine di migliaia di sfollati che avevano cercato rifugio nell’area dell’ospedale e stanno fuggendo dalla zona”.

“Ci sono rapporti secondo cui alcuni di coloro che sono fuggiti dall’ospedale sono stati colpiti da colpi di arma da fuoco, feriti o uccisi”, Lo ha affermato il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus. Lo ha aggiunto secondo gli ultimi rapporti “L’ospedale era circondato da carri armati”.

L’organizzazione ha ripetutamente chiesto un cessate il fuoco umanitario immediato a Gaza e l’evacuazione medica sicura dei feriti e dei malati critici. È “fortemente preoccupato” per la sicurezza degli operatori sanitari e di centinaia di pazienti, compresi i bambini.


Sono morti troppi palestinesi – Blinken

L’OMS ha anche affermato che il personale di Al Shifa ha segnalato la mancanza di acqua pulita e il rischio che unità di terapia intensiva, ventilatori e incubatrici vengano spenti a causa della mancanza di carburante.

Sabato notte, il Ministero della Sanità palestinese ha dichiarato che le forze di difesa israeliane (IDF) stavano attaccando la zona intorno ad Al Shifa, sottolineando che le ambulanze non potevano muoversi a causa del “bombardamento pazzesco”.

Il colonnello Moshe Tetro, funzionario dell’IDF, ha negato che il centro medico fosse in pericolo, sostenendo che “Ci sono scontri tra le truppe dell’IDF e i terroristi di Hamas intorno all’ospedale” Ma “Non c’è assedio”.

Alcune settimane prima, il portavoce dell’IDF Daniel Hagari aveva detto che Hamas lo era “operante dentro e sotto l’ospedale Shifa”, aggiungendo quello “I terroristi si muovono liberamente” nel più grande centro medico di Gaza.

Il gruppo militante palestinese Hamas ha lanciato un attacco a sorpresa contro Israele il 7 ottobre, uccidendo circa 1.200 persone e prendendo 240 ostaggi, secondo l’ultimo aggiornamento dei funzionari israeliani, che hanno rivisto il bilancio delle vittime mentre stanno ancora lavorando per identificare le vittime. In risposta, Gerusalemme Ovest ha dichiarato guerra e ha lanciato massicci attacchi aerei e un’operazione di terra a Gaza. Funzionari palestinesi affermano che il numero delle vittime da parte loro ha raggiunto le 11.000, tra cui più di 4.500 bambini.

Puoi condividere questa storia sui social media:

Origine: www.rt.com



Lascia un Commento