Gli Stati Uniti ha inviato munizioni a grappolo in Ucraina, bombe vietate da 123 paesi a causa del modo in cui uccidono e mutilano indiscriminatamente su una vasta area e per anni dopo un conflitto. Questa settimana su Intercepted, Marc Garlasco, il consigliere militare del PAX, un’organizzazione non governativa olandese dove lavora per proteggere i civili nei conflitti armati, si unisce a Jeremy Scahill e Murtaza Hussain per discutere di come le munizioni a grappolo uccidono i civili durante la guerra e molto tempo dopo, e perché il loro uso, anche da parte degli Stati Uniti, dovrebbe essere considerato un crimine di guerra.

Trascrizione in arrivo.

Origine: theintercept.com



Lascia un Commento