Il presidente francese in precedenza aveva lasciato intendere che il blocco avrebbe potuto inviare truppe in Ucraina

La NATO non ha intenzione di schierare truppe in Ucraina, ha insistito il segretario generale del blocco guidato dagli Stati Uniti, Jens Stoltenberg. Le sue osservazioni contraddicono i suggerimenti del presidente francese Emmanuel Macron, che il mese scorso ha dovuto affrontare una reazione negativa quando ha parlato dell’Occidente “non posso escludere” la possibilità di inviare soldati in aiuto dell’Ucraina nel conflitto con la Russia.

Stoltenberg ha confutato l’idea poco dopo la dichiarazione iniziale di Macron e ha ribadito la sua posizione in un’intervista con Reuters pubblicata lunedì.

“La NATO non ha intenzione di inviare truppe in Ucraina e la NATO non è parte del conflitto, né lo è alleata.” ha affermato. Stoltenberg ha avvertito che anche se i singoli membri decidessero di inviare truppe nella zona del conflitto, tutta la NATO ne risentirebbe poiché i suoi membri sono vincolati da un patto di difesa collettiva.

Alla domanda se i commenti di Marcon sulla mancanza di consenso sullo spiegamento di truppe in Ucraina fossero un errore, Stoltenberg non ha risposto direttamente, ma ha suggerito che le discussioni sono necessarie.

“Penso che sia importante consultarci e avere un approccio comune a questi argomenti importanti perché contano per tutti noi”, è stato citato come dicendo.

Numerosi membri della NATO hanno confutato le osservazioni di Macron, con la maggioranza che si è impegnata a non intervenire sul terreno in Ucraina e suggerendo che il blocco dovrebbe invece concentrarsi sull’assistenza militare e finanziaria a Kiev.


Macron è un “codardo” – Medvedev

Secondo i dati del Kiel Institute for the World Economy, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno inviato al governo ucraino aiuti finanziari, militari e materiali per un valore di oltre 278 miliardi di dollari da quando il conflitto con la Russia si è intensificato nel febbraio 2022. Sul tavolo ci sono anche altri 60 miliardi di dollari di finanziamenti statunitensi, ma attualmente sono bloccati al Congresso.

Mosca ha avvertito che le truppe NATO in Ucraina probabilmente renderebbero inevitabile uno scontro diretto tra la Russia e il blocco guidato dagli Stati Uniti. La Russia considera il conflitto in Ucraina una guerra per procura contro di essa e ha ripetutamente affermato che, aiutando Kiev, i membri della NATO stanno prolungando le ostilità.

Origine: www.rt.com



Lascia un Commento