Lloyd Austin è stato trattato in anestesia generale durante la sua ultima emergenza medica

Il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin non è stato divulgato “procedure non chirurgiche” dopo essere stato ricoverato in ospedale per un problema alla vescica durante il fine settimana, ha annunciato lunedì il Pentagono.

Austin è stato ricoverato domenica al Walter Reed National Military Medical Center per un trattamento di emergenza per la seconda volta quest’anno, ma a “Non è prevista una degenza ospedaliera prolungata” questa volta, ha detto il Dipartimento della Difesa in una nota.

“Il Segretario alla Difesa Lloyd J. Austin III è stato sottoposto a procedure non chirurgiche in anestesia generale per affrontare il suo problema alla vescica. Prevediamo un recupero di successo e lo monitoreremo da vicino durante la notte”, ha aggiunto il dipartimento.

Il vice segretario alla Difesa Kathleen Hicks ha assunto le funzioni e i doveri di Austin mentre era inabile, ma ci si aspetta che lo faccia “riprenderà i suoi normali compiti domani”, continuava la dichiarazione.


Capo del Pentagono in ospedale per

Austin è stato sottoposto a un intervento chirurgico segreto per curare il cancro alla prostata il 22 dicembre, ma è stato nuovamente ricoverato in ospedale per due settimane all’inizio di gennaio a causa di “complicazioni”. Il Pentagono ha insistito sulla prognosi del cancro di Austin “rimane eccellente,” e che il nuovo problema della vescica è “Non si prevede che possa cambiare la sua prevista guarigione completa”.

Il capo della difesa statunitense avrebbe dovuto partecipare a diversi incontri della NATO questa settimana, incluso un cosiddetto incontro del gruppo di contatto per la difesa dell’Ucraina, ma il piano è stato ora accantonato.

“Il segretario Austin non si recherà più a Bruxelles questa settimana come originariamente previsto”, Lo ha confermato lunedì il portavoce del Pentagono Patrick Ryder, aggiungendo che Austin parteciperà invece virtualmente all’evento “rimarrà flessibile a seconda del suo stato sanitario.”

Il Pentagono è stato criticato per il modo in cui è stata gestita la degenza ospedaliera di Austin a gennaio, dopo che è stato rivelato che il presidente Joe Biden non era stato adeguatamente informato se non diversi giorni dopo. A seguito della controversia, il Dipartimento della Difesa sta ora esaminando il modo in cui i funzionari della difesa hanno gestito le informazioni relative alla malattia di Austin.

Puoi condividere questa storia sui social media:

Origine: www.rt.com



Lascia un Commento