John Lamparski/AP

Combatti la disinformazione: iscriviti gratuitamente Madre Jones quotidiano newsletter e segui le notizie che contano.

Dopo più di un anno Poiché il governatore Greg Abbott trasporta continuamente in autobus fino a 150.000 migranti verso le città santuario degli Stati Uniti, i leader di alcune di queste destinazioni stanno implementando nuove misure nel tentativo di rallentare l’afflusso. I sindaci di New York, Denver e Chicago hanno ordinato agli autisti degli autobus di coordinare gli arrivi dei migranti con i funzionari della città. Se non lo fanno, i conducenti rischiano sequestri, multe e persino il carcere.

“Non possiamo consentire agli autobus con persone che necessitano del nostro aiuto di arrivare senza preavviso a qualsiasi ora del giorno e della notte”, ha detto mercoledì il sindaco di New York Eric Adams in una conferenza stampa virtuale con il sindaco di Chicago Brandon Johnson e il sindaco di Denver Mike Johnston.

Come il New York Times descritta in un ampio articolo di questa settimana, la risposta della città di New York ai nuovi arrivati ​​è stata un disastro, descritto come “un approccio a scatti e costoso alla gestione della crisi” che esemplifica “la lotta della città per tenere il passo con il flusso e riflusso di migranti”.

Mercoledì, Adams ha firmato un ordine esecutivo che crea nuove linee guida da seguire per gli autobus che trasportano richiedenti asilo prima di lasciare i passeggeri in città, tra cui:

  • Richiedere agli autobus charter che trasportano 10 o migranti di fornire un preavviso di 32 ore prima di arrivare in città
  • È consentita la riconsegna solo nei luoghi designati dal lunedì al venerdì tra le 8:30 e mezzogiorno
  • Non consentire l’accompagnamento dei richiedenti asilo durante le festività osservate in città
  • Richiedere un manifesto di tutti i passeggeri, compreso il numero di adulti single e famiglie che viaggiano

Secondo la CNN, le violazioni di queste linee guida comporteranno un reato di classe B, con conseguenti fino a 3 mesi di carcere o fino a $ 2.000 di multa per i conducenti. Anche Chicago e Denver hanno adottato politiche simili. Ma solo pochi giorni dopo l’attuazione delle politiche, la loro efficacia è già messa in discussione.

Rapporti recenti affermano che gli autisti di autobus hanno lasciato i migranti fuori dai confini della città di Chicago, aggirando del tutto le nuove regole, secondo il rapporto. New York Times. I sostenitori dell’immigrazione, molti dei quali, secondo quanto riferito, stanno lavorando sul campo per aiutare i migranti in arrivo, hanno sottolineato le principali lacune nell’ordine esecutivo di New York, incluso il fatto che non si applica agli autobus con permesso di far scendere i migranti all’interno dei terminal, né lo fa tenere conto dei migranti che pagano il proprio autobus o il biglietto aereo.

“Invece di farsi da parte e sostenere effettivamente le organizzazioni che sono in prima linea, che hanno collegamenti, che stanno cercando di rendere tutto il più agevole possibile, vogliono combattere con il Texas”, Power Malu, membro del Lo hanno raccontato gli artisti, atleti e attivisti senza scopo di lucro con sede a New York i tempi. “Non c’è alcuna logica dietro questo.”

Origine: www.motherjones.com



Lascia un Commento