Il presidente della Camera Mike Johnson (R-LA) commenta durante una veglia bipartisan a lume di candela. Graeme Sloan/Sipa USA tramite AP

Combatti la disinformazione: iscriviti gratuitamente Madre Jones quotidiano newsletter e segui le notizie che contano.

Di sabato, Il presidente della Camera Mike Johnson ha presentato una proposta su due livelli per scongiurare una chiusura del governo in quanto l’attuale disegno di legge sui finanziamenti governativi a breve termine scadrà il 17 novembre. Il piano, che già sembra improbabile che abbia successo, estenderebbe temporaneamente i finanziamenti ad alcune agenzie governative e programmi, ma omette qualsiasi finanziamento aggiuntivo a Ucraina e Israele, una questione su cui i legislatori statunitensi rimangono in un vicolo cieco.

All’indomani dell’attacco di Hamas del 7 ottobre e della successiva invasione di Gaza, alcuni repubblicani hanno spinto per dare priorità all’assistenza a Israele a scapito dell’Ucraina. Hanno anche subordinato il loro sostegno a una politica di frontiera più rigorosa e a misure di asilo riguardanti un pacchetto di sicurezza nazionale da 105 miliardi di dollari proposto dal presidente Joe Biden, che include aiuti per Ucraina e Israele, nonché finanziamenti aggiuntivi per il confine tra Stati Uniti e Messico.

Un gruppo bipartisan di senatori: Michael Bennet (D-Colo.), James Lankford (R-OK), Chris Murphy (D-Conn.), Kyrsten Sinema (I-Ariz.) e Thom Tillis (R-NC)— secondo quanto riferito, stanno negoziando un potenziale accordo sulle politiche di frontiera e di asilo. Lunedì scorso, i repubblicani del Senato hanno pubblicato un piano sui confini che suggerisce la ripresa della costruzione del muro di confine, limitando l’uso della libertà condizionale umanitaria per consentire ai migranti di entrare negli Stati Uniti e imponendo ulteriori restrizioni sull’ammissibilità all’asilo, che sostanzialmente riporta in vigore il Remain dell’era Trump. La politica del Messico.

“Non cercheremo di proteggere altri paesi e non proteggeremo il nostro”, ha detto Lankford Notizie della NBC. “Da tre anni ci diciamo: ‘Quando metteremo in sicurezza il Paese? Quando lo faremo?’ E ogni anno è peggiorato… E il volume è arrivato abbastanza alto che diciamo: ‘Time out; dobbiamo essere in grado di proteggere il nostro Paese mentre lavoriamo per la sicurezza degli altri.’”

Il quadro repubblicano proposto riflette un disegno di legge approvato dalla Camera controllata dal GOP all’inizio di quest’anno nonostante l’opposizione unanime dei democratici. Non sorprende che l’ultima proposta abbia già attirato feroci critiche da parte di alcuni legislatori democratici. “Questa proposta draconiana del GOP tiene in ostaggio finanziamenti cruciali per l’Ucraina in cambio di cambiamenti crudeli alle politiche sui confini e sull’asilo”, ha affermato il senatore Alex Padilla (D-California) in una nota. “La proposta sventrarebbe il nostro sistema di asilo, mettendo in pericolo le famiglie e i bambini in fuga da violenze e persecuzioni. Richiederebbe l’ingabbiamento dei bambini. E obbligherebbe la costruzione di un muro di confine inefficace e dannoso”.

Senatrice Patty Murray (D-WA) notato, “UN La proposta partigiana che cerca di rilanciare un muro al confine di Trump e richiede politiche di immigrazione radicali e di estrema destra, che vanno contro i nostri valori in quanto gli americani non stanno andando da nessuna parte al Senato, per quanto mi riguarda. Lo ha detto il democratico del Connecticut Murphy Notizie della NBC ci sono parti della proposta di cui “potremmo parlare”, ma alla fine è così le conseguenze renderebbero più difficile ottenere aiuti all’Ucraina e migliorare la situazione alla frontiera. Apparire Domenica, al Meet the Press della NBC, Murphy ha criticato la proposta di risoluzione di Johnson definendola “ingannevole” e ha descritto la Camera controllata dal GOP come un “incendio nel cassonetto”, ma ha detto che il Congresso deve approvare gli aiuti esteri entro la fine dell’anno.

Un portavoce della Casa Bianca ha affermato di “non essere d’accordo con molte delle politiche” della proposta e ha notato l’assenza di qualsiasi percorso verso la cittadinanza per i Dreamers. Ma il presidente Biden sembra almeno essere aperto a un compromesso. Politico hanno riferito che i funzionari dell’amministrazione hanno recentemente avuto conversazioni private con legislatori e sostenitori sulla possibilità di implementare cambiamenti politici per compiacere i repubblicani, inclusa una potenziale modifica al linguaggio dell’asilo che renderebbe più difficile soddisfare il credibile standard di paura per la protezione.

L’amministrazione Biden è già stata criticata dai sostenitori dell’immigrazione per le sue norme più rigorose sull’asilo e per una recente mossa per consentire la costruzione di un muro di confine nel sud del Texas utilizzando i fondi stanziati durante l’amministrazione Trump.

“In un momento in cui abbiamo bisogno di azioni e soluzioni concrete per affrontare le sfide della migrazione globale”, ha affermato Kerri Talbot, direttore esecutivo dell’Immigration Hub, in una dichiarazione sulla proposta del GOP al Senato, “i senatori hanno offerto una serie ridondante di raccomandazioni che sono crudeli, poco pratici e morti all’arrivo”.



Origine: www.motherjones.com



Lascia un Commento