Il giudice Arthur Engoron è stato il bersaglio di un incidente giovedì, poche ore prima delle discussioni conclusive nel processo per frode civile di Donald Trump. Jeenah Moon/EFE tramite ZUMA

Combatti la disinformazione: iscriviti gratuitamente Madre Jones quotidiano newsletter e segui le notizie che contano.

Un altro giudice che supervisiona un processo che coinvolge Donald Trump è stato oggetto di una telefonata giovedì mattina, secondo la polizia e un portavoce del tribunale. Il momento dell’incidente è arrivato poco dopo che l’ex presidente aveva denigrato il giudice Arthur Engoron sui social media e poche ore prima che Trump comparisse davanti a Engoron per chiudere le discussioni nel suo processo per frode civile da 370 milioni di dollari.

“Siamo consapevoli di una minaccia contro il giudice Engoron”, ha detto Al Baker, direttore delle comunicazioni per il sistema giudiziario unificato dello Stato di New York. Madre Jones, indirizzando ulteriori domande al dipartimento di polizia della contea di Nassau.

Un portavoce della polizia ha detto di aver ricevuto una chiamata da un organo di stampa riguardo a un’e-mail che aveva ricevuto minacciando una residenza a Great Neck, la zona di Long Island dove vive Engoron, secondo i registri pubblici, intorno alle 5:30 di giovedì. La polizia non lo ha confermato Madre Jones se la minaccia avesse preso di mira la residenza di Engoron, il contenuto dell’e-mail o quale organo di stampa l’avesse ricevuta. (La CNBC ha riferito che la minaccia è stata inviata a un giornale di Long Island.) Il portavoce della polizia lo ha definito un incidente di “schiacciamento”, che comporta la falsa segnalazione di un’emergenza al fine di sollecitare un’ampia risposta della polizia.

Le autorità sono intervenute nell’abitazione e hanno ritenuto che la denuncia fosse infondata, secondo il portavoce, che ha aggiunto che il dipartimento di polizia potrebbe rilasciare ulteriori informazioni sull’incidente giovedì prossimo.

Non si prevede che la minaccia a Engoron influenzi il procedimento di giovedì, che avrebbe dovuto iniziare alle 10:00 EST, secondo Baker, il portavoce della corte, che ha aggiunto che oggi la corte ha adottato ulteriori livelli di sicurezza “per abbondanza di cautela”. ” in seguito alla minaccia.

La minaccia è arrivata circa 12 ore dopo che Trump si è scagliato contro Engoron in un post su Truth Social, definendolo un “GIUDICE CHE ODIA TRUMP” che lavora con il procuratore generale Letitia James “PER ‘SCREW ME'”, aggiungendo che Engoron sta presiedendo un “RUGGITO E PROCESSO INGIUSTO”.

L’incidente di giovedì avviene nel contesto di un forte aumento delle chiamate di repressione rivolte a personaggi politici e giudici con ruoli chiave nei processi legati a Trump. Domenica, il giudice federale Tanya Chutkan, che sta supervisionando il caso di interferenza elettorale di Trump a Washington, è stato vittima di un incidente di “schiacciamento” dopo che una falsa denuncia di una sparatoria nella residenza di Chutkan è stata chiamata al dipartimento di polizia metropolitana, secondo i rapporti. Secondo quanto riferito, anche il procuratore speciale Jack Smith è stato bersaglio di un incidente il giorno di Natale.

Come ha riferito il mio collega Russ Choma, Trump ha litigato pubblicamente con Engoron durante il processo durato mesi, anche durante le apparizioni in tribunale. Trump ha anche ripetutamente attaccato con falsità l’impiegato di Engoron.

Quando ieri sera ha pubblicato il suo attacco a Engoron su Truth Social, Trump ha anche collegato una serie di e-mail irritate tra i suoi avvocati ed Engoron che discutevano sulle regole per le argomentazioni conclusive di oggi. Il team legale di Trump si è opposto all’insieme di restrizioni, sostenendo che impedivano a Trump di parlare pubblicamente di “ciò di cui si deve parlare”. Engoron, secondo le e-mail, appariva frustrato dal rifiuto. “Non ne discuterò ancora una volta. Prendere o lasciare. Ora o mai più”, ha scritto.

Quando il team di Trump non ha risposto, Engoron ha preso il silenzio come una risposta, scrivendo che dava per scontato che Trump “non parlerà in tribunale domani”.

Origine: www.motherjones.com



Lascia un Commento