Quando il governatore della Florida Ron DeSantis ha annunciato per la prima volta una nuova unità per indagare su presunte frodi elettorali nello stato, ha dipinto l’immagine di un’ampia agenzia di polizia con più di 50 posizioni e un’autorità senza precedenti. Più di un anno dopo, l’Office of Election Crimes and Security ha lottato per aumentare il personale, anche se il legislatore ha recentemente aumentato il proprio budget. Sette delle 18 posizioni dell’ufficio rimangono vacanti secondo un organigramma di luglio fornito a The Intercept tramite una richiesta di registri pubblici.

DeSantis ha creato l’unità nell’aprile 2022 in mezzo a una più ampia spinta repubblicana per seminare sfiducia nel sistema elettorale diffondendo false affermazioni di frode elettorale. Ma sin dal suo inizio, l’ufficio non ha costantemente raggiunto i suoi obiettivi di personale. Un affiliato della ABC ha riferito che solo tre delle 15 posizioni erano state occupate entro gennaio.

Gli attuali ruoli vacanti includono un avvocato senior, un vicedirettore e quattro consulenti per le operazioni governative. L’ufficio sta anche assumendo un direttore del programma, dopo che l’agente politico repubblicano Brooke Renney ha lasciato la posizione meno di un anno dopo essere stata assunta. La portavoce del Dipartimento di Stato della Florida, Natalie Meiner, ha detto che Renney ha completato i suoi incarichi e ha accettato un lavoro nella divisione informatica del Dipartimento di Stato. Ha aggiunto che l’ufficio sta attualmente pubblicizzando posizioni, ma non ha chiarito se il dipartimento spera ancora di raggiungere il numero di personale precedentemente dichiarato.

Le persone sono riluttanti a unirsi all’ufficio perché c’è il senso pubblico che non è necessario, ha affermato Cecile M. Scoon, co-presidente della League of Women Voters of Florida. Gli avvocati statali e il Dipartimento delle forze dell’ordine della Florida hanno precedentemente gestito casi di presunte frodi elettorali, che rimangono estremamente rari. “Il modo in cui è stato presentato farebbe esitare la maggior parte delle persone ragionevoli e razionali a farne parte”, ha detto Scoon.

“Le persone qualificate – indipendentemente dall’affiliazione politica – non vogliono essere affiliate a cospirazioni marginali sulle nostre elezioni”.

L’unità ha anche attirato critiche dai sostenitori del diritto di voto, che affermano che si tratta di un tentativo di scoraggiare le persone di colore dal votare.

“Questo ufficio è stato creato in un tentativo partigiano di ulteriori accuse infondate di diffusa frode degli elettori, un’affermazione spesso utilizzata per attaccare l’accesso al voto degli elettori neri e marroni”, ha affermato Estee Konor, direttore associato del contenzioso presso Demos, un think tank che lavora su questioni relative alla giustizia razziale. “Le persone qualificate – indipendentemente dall’affiliazione politica – non vogliono essere affiliate a cospirazioni marginali sulle nostre elezioni”.

L’Ufficio di Election Crimes and Security ha annunciato la sua prima grande serie di arresti lo scorso agosto, quando 20 persone sono state accusate di reati di terzo grado per aver votato alle elezioni del 2020, nonostante avessero condanne per crimini squalificanti. Molti degli arrestati hanno affermato di aver ricevuto le loro tessere elettorali e di pensare di poter votare.

Gli imputati – più della metà dei quali erano neri – hanno rischiato fino a cinque anni di carcere e una multa di $ 5.000. Almeno sette casi si sono conclusi con condanne e quattro sono stati archiviati per problemi giurisdizionali, sebbene lo stato abbia presentato ricorso contro diverse ordinanze del tribunale. A febbraio, i legislatori hanno approvato una legge che tenta di aggirare tali questioni giurisdizionali. Almeno 11 dei casi restano aperti, pendenti o in appello.

Parte della confusione degli elettori derivava dalla battaglia legislativa su un referendum elettorale in Florida del 2018, che aveva ripristinato il diritto di voto a persone con condanne penali dopo aver completato la libertà condizionale o la libertà vigilata. La misura non si sarebbe applicata alle persone arrestate lo scorso agosto, poiché escludeva le persone condannate per omicidio o reato sessuale criminale ed è stata in gran parte sventrata dai repubblicani nel 2019. Tuttavia, un avvocato di una donna ha affermato di ritenere che la legge la includesse.

“Hai mandato le squadre SWAT con gli elicotteri ad arrestare i nonni? Tirali fuori con il pigiama, non farli nemmeno vestire? Scoon ha detto. “È stato brutto. Era duro e totalmente inutile. E poi scopri che a molte di queste persone è stato detto dalle autorità statali che potevano votare. Questo non ti mette un buon gusto in bocca.

Lo stato non ha mostrato la stessa aggressività nei confronti di chiunque sia accusato di reati legati al voto.

Lo stato non ha mostrato la stessa aggressività nei confronti di tutti coloro che sono accusati di reati legati al voto, ha detto Scoon. Anche almeno quattro residenti a The Villages, una comunità di pensionati nella Florida centrale che è una roccaforte repubblicana, sono stati arrestati e accusati di frode elettorale nel 2021. I casi sono stati risolti in accordi di intervento preliminare. Un imputato ha frequentato un corso di educazione civica e ha prestato servizio alla comunità per evitare una registrazione pubblica dell’arresto o delle accuse. Tutti i residenti di Villages arrestati per frode elettorale sono bianchi.

“Questi stessi pubblici ministeri sono andati nei villaggi fortemente repubblicani e hanno fatto patteggiamento con molti cittadini più conservatori”, ha detto Scoon. “Nessuno è stato trascinato fuori in pigiama e umiliato. Coloro che sono a conoscenza di queste discrepanze, onestamente, chi vuole farne parte?

Un totale di almeno 26 persone sono state arrestate per reati di voto a gennaio, secondo un rapporto dell’ufficio per i crimini elettorali. L’ufficio ha ricevuto più di 2.000 denunce e ha condiviso informazioni con le forze dell’ordine per l’indagine penale su circa 1.100 persone, una mera frazione degli 11,1 milioni di floridiani che hanno votato solo alle elezioni del 2020.

A maggio, i legislatori della Florida hanno aumentato il budget dell’Office of Election Crimes and Security da $ 1,1 milioni a $ 1,4 milioni. Quel denaro potrebbe essere speso per altre questioni critiche in Florida, ha osservato Scoon. “Sappiamo che le scuole non hanno infermieri, sappiamo che i posti sono fatiscenti, gli ospedali statali mancano di personale”, ha detto. “Ci sono bisogni reali nel nostro stato”.

Scoon ha aggiunto che è parte del motivo per cui l’ufficio non ha riempito il suo elenco. “Vuoi essere utile nella vita, e la vita è breve.”

Origine: theintercept.com



Lascia un Commento